Rassegna Stampa

ALL’IC CARIATI SI PIANTANO I SEMI DEL FUTURO CON IL PROGETTO

“LA MIA SCUOLA È’ UN ORTO”

La Dirigente Giudiceandrea: “Coltiviamo bellezza per uscire dal buio”

Rinnovare il rapporto con l’ambiente, creando piccoli orti e giardini in classe e nei cortili delle scuole; percepire la natura come risorsa di bellezza, cultura, libertà e sana alimentazione; utilizzare gli spazi esterni come aule all’aperto dove creare, apprendere, socializzare; sviluppare la capacità di pianificare e raggiungere insieme un risultato, prevenendo le discriminazioni. Sono gli obiettivi del progetto “La mia scuola è un orto”, che si sta realizzando in questi ultimi mesi di scuola presso l’Istituto Comprensivo di Cariati.

LA GLACIOLOGA GIUDITTA CELLI RACCONTA AGLI STUDENTI DELL’IC CARIATI

LA SUA MISSIONE IN ANTARTIDE

La studiosa originaria di Cariati ha svolto una ricerca sui cambiamenti climatici

“Eravamo nel nulla assoluto, in un deserto bianco, con temperature fino a meno 102°”. “Per non sentirci troppo soli, facevamo insieme il tiramisù”. “Il silenzio è un’esperienza forte, senti solo il battito del cuore, il tuo respiro”. “L’isolamento è stato lungo ma ci ha regalato la gioia del cielo, l’incanto delle costellazioni, ho quasi pianto vedendo l’aurora…”. Sono alcuni passaggi del racconto che la giovane glaciologa e chimica dell’atmosfera,

IC CARIATI: GITA VIRTUALE NELLA TORINO DELL’INNOVAZIONE

E TRA LE BELLEZZE DI PUGLIA

In tempo di pandemia l’Istituto Comprensivo di Cariati, diretto da Agatina Giudiceandrea, non ha rinunciato ai viaggi d’istruzione, ma, grazie alle tecnologie digitali e al Progetto Cody Trip, promosso da DIGIT srl, in collaborazione con l’Università di Urbino e con CodeMOOC net e altri partner, ha potuto effettuarli in un’innovativa forma “virtuale”. I primi a “partire”, lo scorso 22 e 23 aprile, sono stati gli alunni di 1C della scuola secondaria di 1° grado; accompagnati dalla docente di Arte e Immagine Aquila Adele Passavanti, hanno visitato la  grandiosa Torino-Città dell’Innovazione “in un’esperienza di scoperta continua, che non ha posto limiti all’immaginazione”.

Pagina 1 di 21

Inizio pagina